Drop us a Line

Lorem ipsum dolor sit amet,
consectetuer ux adipis cing elit, sed

NAME@YOURSITE.COM

en
it

CDRA manda in porto la ristrutturazione di Comifin

Comifin SpA, ex intermediario finanziario in liquidazione volontaria, già attiva finanziaria di rilievo nazionale nel modo delle farmacie, ha ristrutturato il proprio debito finanziario, pari ad oltre euro 150 milioni, mediante un Accordo di Ristrutturazione del Debito ai sensi degli artt. 182 bis e septies lf. avendo previsto, tra l’altro,  l’estensione alle banche e intermediari non aderenti.

L’accordo è stato omologato dal Tribunale di Milano.

Comifin  è stata assistita da un team dello studio CDRA guidato dal socio Sergio Di Nola (nella foto) e dal socio Antonino Restuccia, coadiuvati dal associate Carlo  Vitagliano  per i profili regolamentari.  Lo Studio CDRA ha svolto anche la funzione di coordinatore dei vari team coinvolti per conto di Comifin.

Infatti, lo Studio Sabelli ha seguito il tema dei veicoli di cartolarizzazione coinvolti ed il tavolo interbancario è stato seguito, sempre da Cdra, con l’ausilio tecnico della Parente & Partners. L’Advisor economico e finanziario della società è stato la Mittel Advisory. Il Piano sottostante la procedura di ristrutturazione è stato elaborato dai Liquidatori e dagli uffici in house della Comifin.

Il pool di banche creditrici (oltre 20) è stato assistito dallo studio DLA con i soci  Nino Lombardo e Federico Zucconi Galli Fonseza , mentre l’Advisor Finanziario della Banche è stato lo studio Gualtieri & Associati.

L’attestazione è stata rilasciata dal dottor professor Prof. Tiziano Onesti.

Scarica il PDF

 

Share on: