Drop us a Line

Lorem ipsum dolor sit amet,
consectetuer ux adipis cing elit, sed

NAME@YOURSITE.COM

en
it

Martedì 17 dicembre, Seminario: “Le varianti nei lavori pubblici – Riflessioni per una corretta applicazione”


L’Associazione Idrotecnica Italiana – Sezione Sicilia Occidentale, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Palermo
organizza il Seminario:

Le varianti nei lavori pubblici

Riflessioni per una corretta applicazione

 


 

PRESENTAZIONE:

Le norme che regolano il processo tecnicoamministrativo che dalla pianificazione portano dapprima alla progettazione e quindi all’esecuzione di un’opera pubblica sono in continuo cambiamento. Di fatto, dalla prima organica struttura normativa di cui alla L. 2248, Allegato F del 1865 (legge Lanza) e del suo regolamento di attuazione di cui al R.D. 350/1895, solamente con la L.109/94 (conosciuta come legge Merloni) e del suo regolamento attuativo emanato con il D.P.R. 554/99 si è rimesso mani ad un’organica revisione della materia. Da allora, una sequenza di revisioni, a volte anche molto significative, si sono succedute fino all’attuale Codice dei Contratti Pubblici. Ancora oggi si è in attesa della re-introduzione di un Regolamento Unico in sostituzione dei decreti ministeriali e delle linee guida ANAC. L’attuale regime delle variazioni ed addizioni al contratto di appalto di lavori pubblici è stabilito dall’articolo 106 del D.L. 58/2016 e s.m.i.; con tale norma si vuol preservare il principio generale dell’interesse pubblico che si concretizza, in caso di variante, nell’effettivo ed accertato bisogno di introdurre variazioni o integrazioni al progetto. Da sempre attenta ai temi dello sviluppo dell’ingegneria, l’Associazione Idrotecnica Italiana dedica un approfondimento ad uno specifico e sensibile argomento che è quello delle varianti nei lavori pubblici. Lo scopo del seminario è quello di contribuire alla diffusione della cultura della gestione dei lavori pubblici in modo consapevole ed oggettivo.

 


 

Mercoledì 17 dicembre 2019

orario: 14.30-18.30

Università di Palermo

Aula Giuseppe Capitò, Edificio 7
Dipartimento di Ingegneria

 


 

14:30 – Inizio registrazione dei partecipanti

 

15:00 – Apertura dei lavori e saluti
Prof. Giuseppe Giordano, Presidente della Sezione – Sicilia Occidentale A.I.I.
Prof. Vincenzo Di Dio, Presidente dell’Ordine degli – Ingegneri della Provincia di Palermo

 

15:10 – Le disposizioni del Dipartimento Regionale Tecnico
Arch. Salvatore Lizzio, Dirigente Generale del Dipartimento Regionale Tecnico

 

15:50 – Limiti quantitativi e qualitativi alle varianti
Avv. Carlo Comandè – CDRA

 

16:30 – Gli aspetti giuridici del regime delle varianti nei lavori pubblici
Prof. Riccardo Ursi, Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Palermo

 

17:10 – Le varianti nella vigente normativa dei lavori pubblici
Ing. Damiano Galbo, Hydro Engineering, Alcamo

 

17:50 – La posizione di ANCE
Ing. Giuseppe La Rosa

 

18:10 – Dibattito

 

18:30 – Chiusura del Seminario

 


 

Per i partecipanti alla manifestazione sono previsti n. 3 CFP ai sensi del Regolamento per l’aggiornamento delle competenze professionali. La partecipazione per i soci A.I.I. è gratuita. I soci in regola con il versamento delle quote associative sono invitati a comunicare entro il 13 dicembre la loro partecipazione (sez.siciliaocc@idrotecnicaitaliana.it), al fine di consentire in tempo utile la trasmissione dell’elenco alla segreteria dell’Ordine per gli adempimenti di registrazione ed accreditamento dei crediti formativi.
Le iscrizioni alla manifestazione da parte degli iscritti all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Palermo saranno disponibili presso la piattaforma on-line Area Formazione.

 

Per informazioni:

Prof. Massimo Iovino
segretario A.I.I. sez. Sicilia occ.le
Tel. 091 23897070 – 3346672219
E-mail: massimo.iovino@unipa.it

Segreteria Ordine degli Ingegneri:
Via Francesco Crispi, 120 90139 Palermo
Tel. 091 581421 – 091 6112822
E-mail: segreteria@ingpa.com