Drop us a Line

Lorem ipsum dolor sit amet,
consectetuer ux adipis cing elit, sed

NAME@YOURSITE.COM

en
it

Appalti – Qualificabilità di un componente del CdA quale amministratore munito di poteri di rappresentanza e soccorso istruttorio

Con ordinanza n. 269 del 26 aprile 2018 il TAR Sicilia – Catania ha ribadito come, ai fini della qualificazione di un componente del CdA di un operatore economico quale rappresentante legale munito di poteri di rappresentanza – tenuto, dunque, a rendere le dichiarazioni di cui all’art. 80 comma 3 del D.Lgs. n. 50/2016 – sia necessario fornire un quadro probatorio univoco in ordine al ruolo decisionale e gestionale da questi ricoperto all’interno dell’impresa. Ciò, fermo restando che la, eventuale, mancanza di una dichiarazione di un soggetto munito di poteri di rappresentanza è comunque sanabile per mezzo del ricorso al c.d. “soccorso istruttorio”.

 

Scarica la sentenza

 

Share on: