Drop us a Line

Lorem ipsum dolor sit amet,
consectetuer ux adipis cing elit, sed

NAME@YOURSITE.COM

en
it

Asl di Nuoro avvia il procedimento di annullamento del Project financing da 1 miliardo dopo decisione dell’Anac

La Asl di Nuoro, con una delibera firmata dal commissario straordinario Mario Palermo, ha avviato il procedimento di annullamento in autotutela degli atti e dei provvedimenti che sono alla base del rapporto contrattuale con il Polo sanitario della Sardegna centrale (Pssc).

Un progetto da un miliardo di euro spalmanti in 27 anni di lavoro, con il quale il Pssc si è impegnato ad erogare una serie di servizi alla sanità pubblica. Stipulato nel 2008 dalla Asl di Nuoro con l’Ati, costituita da Cofatech servizi e Inso sistemi.

Il progetto è sotto accusa perché non seguirebbe le norme vigenti in tema di appalti. L’Agenzia nazionale anticorruzione presieduta da Raffaele Cantone, con una delibera del 31 agosto scorso aveva bocciato il Project financing di Nuoro, definendo illegittimo il contratto originario perché «il rischio imprenditoriale è riposto interamente sul pubblico».

La Asl ha inoltre comunicato formalmente gli esisti della delibera alla concessionaria del Project financing, all’Anac, alla Procura generale della Corte dei conti, alla Procura della Repubblica di Nuoro e alla Dda di Cagliari.

Lo Studio Legale CDRA Comandè Di Nola Restuccia è impegnato nella vicenda, con un team composto dal partner Carlo Comandè e dall’associato Andrea Ciulla, per gli aspetti che riguardano fase contenziosa attualmente pendente innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale della Sardegna.

Share on: